"Scrivere poesie non è difficile.Difficile è viverle.." Charles Bukowsky

mercoledì 10 settembre 2014

I respiri della notte



Non esistono confini
che segnano il divario 
dei nostri amori.

Pupille allucinate dalla speranza
osservano il calvario delle ore
che lente percorrono le umide
periferie della nostra vita.

Ecco... la vita.

La stessa vita che si perde 
nelle infinite sensazioni 
aggrappate sul fondale dell'anima,
disperse nella voce del vento,
cesellate nel volto rigato
di una madre sola.

E tu, rendi questi attimi
miele che fuoriesce
dai cirricumuli dei nostri pensieri,
essenza di mare laddove
onde spumose bagnano la tua pelle,
sale che asciugo da lacrime omertose,
follemente silenziose.

E tu,...
tu vivi negli attimi della mia solitudine
come il riflesso vitreo di un raggio di sole
che si fonde nell'intimo del tuo sorriso.

Cosi' dolce agli occhi del mondo.
Cosi' ricco ai respiri della notte

Nessun commento:

Posta un commento